TERRA

Palla rotante nel cosmo di mille falene che invocano il cielo ma vivono in terra.

Piccola sfera in un universo di strani peccati, rinunce, ululati di lupi spennati dal gregge che si sentono eroi ma poi sono niente.

Nel mare c’è terra più forte e ingombrante mai emersa tra balene arenate, ghiacciai scongelati ed estati piovose.

C’è terra in sogno macchiato di sangue terreno di un popolo armato di terra e veleno. C’è terra nel fango del lungo percorso di un uomo. Nell’aria e nel vento si sente un sibilo e un tuono.

Si muove la terra, fiacca e sdrucita da un abito lacero e sporco. La terra promessa a un popolo errante che non ha mai pace che muore e rinasce in una terra di lacrime e guerra.

Non c’è pace in terra, nè in aria in questo pianeta, incrostata ciabatta non sei terra ma debole  creta. Negli occhi anacquati di un vecchio soldato c’è terra, casa e rimpianto. In un unico canto sotterra il tuo corpo la terra.

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *