Segreti per pubblicare un libro o un ebook


Sento dire spesso che in Italia sono presenti più scrittori che lettori e anche se questo dato risulta un po’ eccessivo gli aspiranti scrittori non mancano. Il discorso non è semplice. Tra scrivere e pubblicare passa un abisso. Io lo affronterò con tranquillità in modo che chi volesse servirsi dei miei segreti per pubblicare dettati dall’esperienza possa seguirmi senza problemi.

INIZIAMO DALLE REGOLE FONDAMENTALI

Naturalmente ogni scrittore ha una tecnica individuale, un proprio linguaggio, e una narrazione personale. Penso però che una guida possa aiutare.

Proviamo? Segui i miei segreti per pubblicare

Sicuramente l’ispirazione è fondamentale ma la struttura che sorregge il romanzo in embrione deve essere creata su fondamenta solide.

  •  Decidi inizialmente che genere vuoi trattare (thriller, fantasy, rosa, avventura, horror…?). Tralascio di proposito il genere autobiografico perché a meno che tu non sia un super avventuroso la tua storia difficilmente interesserà un lettore al di fuori della tua cerchia.
  • La tematica. Scrivi di cose che ti appassionano e che conosci. In tal modo non ti annoierai con eccessive ricerche e potrai concentrarti di più sulla storia che sul contesto in cui l’ambienti.
  • Raccogli più informazioni che puoi sulla tematica che vuoi trattare tramite altri testi, o direttamente sui motori di ricerca .
  • Desideri suscitare curiosità nel lettore? Dedicati a tematiche attuali, che si rifanno ai fatti che accadono in Italia o nel mondo. (sicuramente se parlerai dell’epoca medievale ambientandovi un romanzo avrai meno possibilità di pubblicazione che se lo ambientassi a Washington nei giorni della scalata di Trump) .
  • Se ti viene in mente un’idea scrivila. Non pensare di farlo in un altro momento perché potrà sfuggirti . Ricorda che l’ispirazione non ti segue di continuo. Passa e va come un temporale. Sta a te bloccarla un attimo per fermarla.
  • Per me è molto importante servirsi di un linguaggio semplice. Nessuno ha DESIDERIO di sfogliare un vocabolario per capire ciò che scrivi; se le frasi sono troppo complesse e arzigogolate subentrerà un senso di frustrazione nel lettore che abbandonerà il romanzo. (sempre che una casa editrice sia disposta a pubblicare un testo troppo difficile).
  • Dedicati alle descrizioni dei personaggi, delle ambientazioni e del periodo storico. Chi ti legge vuole la chiave per immaginare ciò che scrivi; solo tu puoi indirizzare un lettore. Ricorda: anche se hai una trama fantastica non è sufficiente. Non trascurare il paesaggio, i colori, gli odori e le ombrosità di ciò che vuoi che il lettore percepisca.
  • Non scordare i colpi di scena, non svelare tutto. Datti con parsimonia. Fai in modo che il lettore abbia il desiderio di proseguire nella lettura. Spoglia il tuo testo. Non scrivere cose banali e non ti rifare ad altri scrittori. Tu sei unico, il tuo stile deve esserlo.

MI RACCOMANDO! Uno dei segreti per pubblicare più importanti è :

Non copiare mai da altri testi. Nemmeno una descrizione. Ricorda che un editore prima di darti credibilità farà delle ricerche e se scoprirà che hai barato certamente non ti darà una seconda possibilità (ricorda sempre da dove siamo partiti. Ci sono più scrittori che lettori).

Sei interessato a conoscere le regole vincenti per inserire il discorso diretto nei tuoi dialoghi? Clicca sul link sottostante

REGOLE DEL DISCORSO DIRETTO

Ovviamente è estremamente importante il domandarsi a che casa editrice affidarsi. Io scrivo la mia esperienza e chissà che tu non la possa fare tua e tra qualche mese essere sul catalogo del mi editore!

A QUALE EDITORE INVIARE IL MANOSCRITTO

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *